Abbazia di Chiaravalle

Situata nella periferia di Milano, l'Abbazia di Chiaravalle è una bella costruione appartenente all'ordine dei monaci cistercensi.

L’Abbazia di Chiaravalle fu costruita all’inizio del XII secolo e presenta, a livello compositivo, una fusione fra lo stile gotico francese e quello romanico lombardo. Nel 1221 fu consacrata alla Vergine Maria.

Quando Napoleone abolì l’ordine cistercense, nel 1798, i monaci si videro obbligati ad abbandonare l’abbazia che restò abbandonata e si deteriorò notevolmente nel corso del tempo. Dopo averla restaurata e restituita ai suoi legittimi proprietari, fu riportata allo splendore del passato.

Cosa vedere

Anche se l’interno dell’abbazia non fu molto decorato per evitare che i monaci si distraessero con frivolezze, propone comunque dei fantastici affreschi (ancora visibili), in cui sono raffigurati l’albero genealogico e la storia dell’ordine cistercense.

All’interno della chiesa è possibile accedere a un bel chiostro scarsamente decorato, da cui si possono vedere le due torri della chiesa. Il campanile più alto, circondato da numerose finestre, era quello che scandiva la giornata lavorativa dei monaci e dei contadini con i rintocchi delle sue campane.

Un po' lontana

L’Abbazia di Chiaravalle è un tempio di grande bellezza ma che, per la sua distanza da Milano, è consigliabile solo per chi ha in programma di trascorrere molti giorni in città.

Orario

Dal martedì al sabato, dalle ore 9:00 alle ore 12:00 e dalle 15:00 alle ore 17:00.
Di domenica, dalle ore 15:00 alle ore 17:00.

Trasporto

Autobus: linea 77 (da Brenta M3 e Corvetto M3).