Teatro alla Scala

La Scala è uno dei teatri d'opera più famosi del mondo. Scopri cosa nasconde al suo interno e come visitarla.

Il suo sobrio aspetto esterno dà al Teatro della Scala una bellezza antica, capace di stupire qualsiasi visitatore.

La storia de La Scala

Quando un incendio distrusse l’antico Teatro Ducale, nel 1776, l’arciduca Fernando d’Austria ordinò la costruzione di un nuovo edificio. Il teatro fu costruito nel luogo occupato, precedentemente, dalla Chiesa di Santa Maria alla Scala, da cui deriva il suo nome.

Come altri teatri della stessa epoca, per molto tempo la Scala fu anche un casinò.

Nel 1943, durante la Seconda Guerra Mondiale, l'edificio fu danneggiato gravemente da bombardamenti, per poi essere ricostruito tre anni dopo. Nel 2002, il teatro chiuse nuovamente le sue porte per dei lavori di ristrutturazione e, nel 2004, fu reinaugurato, offrendo al pubblico la possibilità di assistere alla prima opera lirica rappresentatavi nel 1778L'Europa Riconosciuta di Salieri.

Fin dai primi anni, all’interno della Scala di Milano si eseguirono, per la prima volta, delle opere realmente importanti, come l’Otello e il Nabucco di Verdi o Madame Butterfly di Giacomo Puccini.

Il grande compositore Giuseppe Verdi mantenne una relazione molto stretta con La Scala anche se, per anni, si negò di rappresentare le sue opere con la convinzione che l’orchestra avrebbe modificato le sue composizioni.

Il Museo del teatro

Il teatro possiede un museo con una grande collezione di quadri, sculture, costumi e molti altri oggetti relativi al mondo dell’Opera.

Il percorso include una visita del grande atrio del teatro, uno spazio armonico ma spoglio di elementi decorativi. Si può accede, inoltre, ai piccoli palchi rivestiti di velluto da cui l’alta società guardava gli spettacoli, come ancora oggi continua a fare.

L’enorme loggione, costruito in legno e rivestito di velluto rosso, è decorato da stucchi dorati. Il palcoscenico è sovrastado da un enorme lampadario in cristallo di Boemia con 383 lumi.

Una piacevole visita

Il teatro si può visitare accedendo al suo museo o assistendo a uno dei suoi spettacoli.

La visita al museo è interessante poiché, oltre a poter osservare il loggione da uno dei piccoli palchi, consente di attraversare l’atrio del teatro.

Piazza della Scala

Fra il Teatro alla Scala e la Galleria Vittorio Emanuele si trova la Piazza della Scala, uno spazio pubblico molto frequentato. Al centro della piazza troviamo una grande statua di Leonardo da Vinci attorno alla quale i turisti riposano sulle panchine circondate da arbusti.

Orario

Museo:
Tutti i giorni dalle 9:00 alle 17:30.
Giorni di chiusura: 7 dicembre, 24 dicembre di pomeriggio, 25-26 dicembre, 31 dicembre di pomeriggio, 1° gennaio, domenica di Pasqua, 1° maggio e 15 agosto.

Prezzo

Museo:
Adulti: 7€
Studenti e maggiori di 65 anni: 5€.
Minori di 12 anni: ingresso gratuito.
 

Trasporto

Tram: Manzoni Scala, linee 1 e 2.
Metro: Duomo, linee 1 e 3.